DE | EN
 

Highlight del comune di Campo Tures

Il comune di campo Tures offre una lunga serie di attrazioni turistiche che vale assolutamente la pena visitare. Tra queste non si annoverano solo gli edifici storici e le chiese, ma anche la natura nella sua unicità.
Oltre a ciò sono degni di nota ovviamente il Castello di Tures, le cascate di Riva e il nuovo organo nella chiesa parrocchiale di Campo Tures. 

Rovine di Tobel – Sentiero di S. Francesco – le cascate di Riva

La località Tobel si trova proprio all'entrata della valle di Riva. Le rovine che coronano la cima della montagna si erano quasi fuse con il terreno che le circondava quando circa vent'anni fa si è iniziato a toglierle dal dimenticatoio. Uno degli ultimi eredi della nobile famiglia dei signori di Tures voleva erigere qui un monastero, al fine di custodire la propria anima e quella dei suoi avi. Il monastero però non fu mai costruito. I resti delle mura, presenti a Tobel, sono le rovine di un castello che probabilmente i nobili di Tures costruirono nel XII sec.

Il castello di Tures

Il castello di Tures in autunno

Il castello di Tures sorge nella parte settentrionale di Campo Tures, sul passo che fa da confine tra la Valle di Tures e la Valle Aurina. Da qui in poi, nel medioevo, i nobili di Tures potevano controllare non solo la propria egemonia sul territorio, ma anche l'accesso alla Valle Aurina verso nord e i vari sentieri in direzione dello Zillertal ed il passo del Krimml. Il castello è stato ampliato a più riprese nel corso degli anni, diventando, con le sue oltre 60 stanze, uno dei più grandi castelli del Tirolo. Ora appartiene all'Istituto dei castelli altoatesini. Le parti più antiche del castello di Tures risalgono addirittura agli inizi del XIII sec.

Le cascate di Riva

Le pareti di roccia che ora abbracciano, a destra e a sinistra, la profonda gola tracciata dal Rio di Riva 15.000-20.000 anni fa erano circondate da ripidi ghiacciai che nel corso dei secoli trasportarono a valle rocce e pietre, lasciando dietro di loro l'attuale gola e le solide cupole di tonalite, che caratterizzano l'uscita della valle di Riva nella piana di Tures. Questa conformazioni geologica ha reso possibile la creazione delle cascate di Riva.

Il sentiero di S. Francesco

L'attuale sentiero di S. Francesco, detto anche sentiero della meditazione, inizia simbolicamente nella parte orientale della Valle di Tures, presso Bagni Winkel, e prosegue fino alla rovina di Tobl. L'idea di creare un sentiero di questo tipo ha origine nell'inventiva del precedente decano di Tures, Leo Munter. Le stazioni di riflessione situate lungo il sentiero sono state realizzate da artisti locali seguendo il tema del Cantico del Sole di S. Francesco d'Assisi. Il primo punto di meditazione è un' immagine sacra in pietra, raffigurante la Trinità. I seguenti punti di meditazione sono dedicati a Fratello Sole, Sorella Acqua, Fratello Fuoco, alla luna e alle stelle, alla pace, a Madre Terra, a Fratello Vento, a Sorella Morte e a Dio, lodato tramite tutto ciò che è vivente. Ogni singola stazione meditativa è frutto del gioco di ruoli tra natura ed arte.

La chiesa di S. Nicola a Caminata

La chiesa dedicata a S. Nicola, presso Caminata, risale al Medioevo. Tuttavia molti conoscitori d'arte hanno preso atto di questa straordinaria struttura solo quando alcuni dipinti murali di epoca gotica, riportati alla luce in occasione del restauro avvenuto negli anni 1996/97, facilmente identificabili grazie alla scritta "des Erasmus ("di Erasmo" N.d.T.) di Brunico, sono emersi sotto l'intonaco. Essi risalirebbero verosimilmente al 1420 ca.
Il ciclo di S. Francesco non è presentato nella sua completezza, ma i temi proposti sono conosciuti a tutti. Nicola, patrono della chiesa di Caminata, era vescovo di Myra, in Asia Minore, ed è santo protettore di numerosi tipi di lavoratori. Esso è rappresentato da tre sfere dorate.
L'altare neo-gotico presente nella chiesa di S. Nicola a Caminata è stato terminato nell'anno 1853 dall'intagliatore Stauder di Sesto.

Residenza Neumelans

Formaggio grigio, una specialità della Valle di Tures e Aurina, di fronte alla residenza Neumelans: sullo sfondo il castello di Tures.

La costruzione della residenza Neumelans iniziò nel lontano 1582 e terminò solo 12 mesi dopo. Il costruttore fu Hans Fieger, giudice di Tures. I Fieger, tra il 1504 e il 1603, ricevettero la giurisdizione sulla zona di Tures. Neumelans fu inizialmente concepita come tribunale. Il suo nome deriva dalla residenza Melans, costruita dai Fieger presso Absam, nell'Inntal. Siccome la residenza di Tures era più recente di quella di Melans, prese il nome di Neumelans ("nuova Melans" N.d.T.). Essa fu costruita seguendo le rigide proporzioni dello stile rinascimentale. I locali interni si articolano in un grande sala d'ingresso a volte, situata al piano terra, mentre i piani superiori presentano soffitti piani. Le camere sono pannellate. Le bovindo sono arcuate. Degni di nota sono una stufa in maiolica riportante gli stemmi di famiglia, risalente al XVII sec., e un altare all'interno della cappella, ornato da una statua lignea della Madonna con la spada.

Il museo parrocchiale

Il museo parrocchiale è stato alloggiato in un antico granaio all'entrata settentrionale del cimitero di Tures. All'inizio degli anni ottanta del secolo scorso il granaio venne restaurato e da allora ospita il museo parrocchiale, il quale custodisce, per motivi di sicurezza, per lo più opere d'arte provenienti dalle chiese e dalle cappelle della zona di Tures. Il piano terra è in tipico stile gotico, mentre al piano superiore si riscontrano opere risalenti al Barocco e ad altri stili più tardivi.
Nel museo parrocchiale sono esposte 50 opere, alcune delle quali di altissimo livello artistico e anche documenti inerenti la devozione popolare, meritevoli di tutela artistica.

La chiesa parrocchiale di Campo Tures

La chiesa parrocchiale di Tures, di stile gotico, fu eretta all'inizio del XVI secolo e rappresenta il centro spirituale di una delle parrocchie più grandi dell'Alto Adige.
A Campo Tures si narra che la nuova chiesa parrocchiale è stata eretta intorno alla vecchia chiesa parrocchiale, certamente più piccola e in stile pre-gotico.In questo modo si poté utilizzare la vecchia chiesa durante la costruzione di quella nuova. Al termine dei lavori per quest'ultima, l'edificio precedente venne abbattuto. Nel 1503 si iniziò con la nuova costruzione; nel 1507 venne terminato il coro, nel 1515 il portale ed infine, nel 1527, fu conclusa l'intera chiesa. Queste date sono certe in quanto riportate in alcune scritte presenti nella chiesa stessa.
della struttura interna originale oggi purtroppo è rimasto ben poco.

Organo Metzler nella chiesa parrocchiale di Campo Tures

A luglio 2008 la ditta Metzler Orgelbau Spa di Zurigo ha inaugurato il nuovo organo presso la chiesa parrocchiale di Campo Tures. Esso si compone di 40 registri, suddivisi in Grand'Organo, Positivo, Pedale e in 2.523 canne sonore, di cui 122 in legno e 466 appartenenti alla famiglia dei registri. L'intero organo si compone di tre casse di legno massiccio di quercia, poste una dietro l'altra. Per la sua realizzazione sono state necessarie circa 13.000 ore di lavoro. Il nuovo organo è stato finanziato da contributi pubblici, da generose offerte volontarie e da finanziamenti parrocchiali.

Chiesa parrocchiale di Riva

Il campanile tardo-gotico della chiesa parrocchiale di Riva di Tures proviene dalla vecchia chiesetta, mentre l'edificio principale è una creazione neo-gotica risalente agli anni 1908-1911. Questa chiesa è stata costruita con pietre di tonalite. Quando la precedente chiesetta di Riva venne costruita non è dato saperlo. Il patrono della chiesa è il vescovo S. Wolfgang.

La residenza Zeilheim – Municipio

Residenza Zeilheim oggi sede del municipio di Campo Tures

La residenza Zeilheim a Campo Tures è sede del municipio dal 1977. L'edificio fu costruito in varie tappe dalla famiglia Zeiller nella prima metà del XVII secolo. Gli Zeiller hanno esercitato il ruolo di giudici e curati del paese per oltre due secoli.

Video

Progetto InterReg IV: „Sviluppo di una regione modello transfrontaliera CO² neutra Valle Aurina - Oberpinzgau"

Attualità

Comune energetico 
Rivista Energia Campo Tures 

» download


Progetto Interreg „Energiesand 09" tra i migliori
» avanti

Pemio 2012: Il sindaco Innerbichler chiamato a far parte della giuria
» avanti

Apertura CASCACE - invito!
» avanti

Nuovo parcheggio presso il centro scolastico
» avanti

Il consiglio comunale si congratula con due concittadini
» avanti

Spostamento della strada per „Cantuccio" a Caminata
» avanti

Martha Frenes: cittadina più anziana di Campo Tures
» avanti

Molini di Tures è un’attrazione per giovani e meno giovani
» avanti

1° Incontro dei vincitori del premio per il rinnovo paesano
» avanti

enertour: 2° delegazione UN a Campo Tures
» avanti

Borsa del lavoro estivo 2011
» avanti

Più di 300 partecipanti al 1° forum sull´energia
a Campo Tures
» avanti

La sfida "zero emissioni"
del comune di Campo Tures » avanti Felix Finkbeiner in visita a Campo Tures per la festa in occasione del "Premio europeo per il rinnovo paesano 2010"
» avanti

Il consigliere provinciale all'economia di Salisburgo Sepp Eisl in visita a Campo Tures
» avanti

Riqualificazione dei paesi:
Laimer vicepresidente dell'Associazione europea
» avanti

Nuova rete W-Lan per un uso gratuito di internet
» avanti

Comuni di Tirolo e Naturno in visita a Campo Tures
» avanti

Medaglia al merito per Richard Ignatius Rieder
» avanti

La buona cucina 2010 a Campo TuresInformazioni e video
» avanti

Parere positivo dal Comitato tecnico
provinciale per la nuova caserma dei Vigili del Fuoco a Campo Tures
» avanti

Approvato il documento programmatico
per il periodo amministrativo 2010 - 2015
» avanti

enertour: ONU invia delegazione
a Campo Tures
» avanti

A Campo Tures il primo progetto per lo sviluppo turistico comunale
» avanti 

Professore universitario giapponese a Campo Tures
» avanti

Documentate 429 barriere architettoniche
» avanti

Primo campo da calcio in erba sintetica dell'Alto Adige a conseguire il certificato FIFA
» avanti

Progetto InterReg IV:
„Sviluppo di una regione modello transfrontaliera CO² neutra Valle Aurina - Oberpinzgau"
» avanti

enertour - Campo Tures diventa una meta fissa
» avanti

Campo Tures è nominato per il Premio ambientale EUREGIO
» avanti

Climate Star 2009 per Campo Tures
» avanti

Conferenza internazionale sulle energie ecologiche: Foto e Slides
» avanti

Il sindaco partecipa alla conferenza europea del rinnovo paesano 2009 a Bratislava
» avanti

Campo Tures vince il Klimaenery Award 2009
» avanti

Incontro con lo Zillertal
il 12 e 13 settembre 2009
» avanti

Nuovo sito internet sul progetto "CASCADE"
» avanti

85 partecipantia un congresso a Campo Tures
» avanti

CasaClima Award 2009
per l' asilo di Molini di Tures
» avanti

Campo Tures si mobilita!Campo Tures partecipa al progetto "I Comuni simobilitano"
» avanti

Visioni per il futuro di Molini:
Presentazione dei risultati della conferenza per il futuro il 19.11.08
» avanti

1° giorno dell'energia
a Campo Tures: Informazioni e foto..
.» avanti

Grande festa a
Koudum (NL)
» avanti

 
 
Comune di Campo Tures - Via del Municipio 8, I-39032 Campo Tures (BZ) - Tel. +39 0474 677555 - Email: info@sandintaufers.eu