DE | EN
 

Campo Tures è il primo comune altoatesino inserito nell’Agenda 21

34.100.000 è il numero di risultati che possono uscire tramite motore di ricerca Google, se si inserisce la parola "Agenda 21". Con questa constatazione si riesce a capire l'importanza del concetto che ne sta alla base. Agenda 21 è il più importante programma di sviluppo e di politica ambientale dell'intero XXI secolo; un documento-modello per uno sviluppo sostenibile, deciso nella conferenza per l'ambiente e lo sviluppo delle Nazioni Unite del 1992 a Rio de Janeiro. Questa Agenda, che con i suoi 40 capitoli risponde a tutti i più rilevanti ambiti politici in un'ottica di sviluppo sostenibile dal punto di vista ambientale, è stata approvata a Rio dai rappresentanti governativi di oltre 170 Stati della Terra. Successivamente l'Agenda 21 è stata da più parti indicata come una modello-guida del azione pubblica. In Germania ci sono ora oltre 3000 comuni che hanno deciso di elaborare una sorta di "Agenda 21 locale" per venire incontro alle particolari esigenze di limitate realtà.


Dal 23 aprile 2008 Campo Tures è ufficialmente il primo comune altoatesino a rientrare nell'Agenda 21

Con il programma d'azione Agenda 21 vengono forniti dettagliati compiti al fine di frenare un ulteriore peggioramento dell'attuale situazione mondiale, di raggiungere un graduale miglioramento e garantire altresì un duraturo utilizzo delle risorse naturali. Il programma d'azione vale per i Paesi industrializzati come per quelli in via di sviluppo e contiene importanti misure in tema di lotta alla povertà, politica demografica, commercio e ambiente, smaltimento rifiuti, protezione climatica, politiche energetiche ed agricole, così come collaborazioni finanziarie e tecnologiche tra Paesi industrializzati e quelli in via di sviluppo. Nel preambolo Agenda 21 è inoltre scritt"L'umanità si trova ad affrontare un momento critico della sua storia. Viviamo in un mondo di crescente ineguaglianza tra popoli e all'interno dei popoli stessi, di sempre maggiore povertà, di fame, di malattie e di analfabetismo, a cui va aggiunto un pesante danneggiamento del nostro ecosistema da cui dipende il nostro stesso benessere. Tramite l'unione di interessi ambientali e di sviluppo e con una maggiore attenzione a ciò si può riuscire a garantire la copertura dei bisogni primari ed il miglioramento dello standard di vita delle persone, una maggiore tutela ed una più oculata gestione dell'ecosistema, nonché un futuro sicuro e prosperoso. A tutto ciò non può pensarci una nazione da sola, ci si può riuscire soltanto insieme: un simile concetto va sviluppato e realizzato in una visione globale. Campo Tures si è già messo in moto a tal fine. Questo è il giusto cammino da intraprendere verso il futuro. Dobbiamo imparare a vedere le persone in connessioni con i loro bisogni e tutti devono potersi riconoscere in questi concetti. Sarebbe un mio grande desiderio che Campo Tures faccia da esempio anche al di là dei confini nazionali".

74 indicatori per la misurazione dell’efficacia nel tempo delle azioni proposte

Nell'Agenda 21 l'ambiente, la struttura sociale, le persone stesse e l'economia giocano un ruolo chiave. Lo sviluppo, perché i risultati finali siano poi visibili, deve essere anche misurabile e perciò valutabile. Per quanto riguarda l'Alto Adige alcuni rinomanti esperti hanno elaborato un elenco di ben 74 indicatori per la misurazione dell'efficacia temporale dello sviluppo futuro. È stata anche installata una banca dati di pubblico accesso (si veda www.sustainability.bz.it) e un cosiddetto "benchmark" che consente il confronto tra la realtà del comune di Campo Tures e le mete future del programma Agenda 21.

Avanti ...

Efficacia temporale nel quadro del programma Agenda 21

Sand in Taufers ist Agenda 21-Gemeinde Quelle: EURAC

L'aggettivo „duraturo" è molto utilizzato e ad esso sono riconducibili tantissimi concetti. Cosa vuol dire però concretamente nel quadro del progetto Agenda 21? Nella cosiddetta relazione "Brundtland" del 1987, uno dei fondamenti più importanti del successivo programma Agenda 21, quale scopo ultimo del commercio e come "sviluppo duraturo" è stato indicato che devono essere soddisfatti i bisogni delle generazioni attuali, ma senza che ciò pesi e sia dannoso per le generazioni a venire. Tali esigenze generazionali possono essere riassunte in tre grandi ambiti di uguale peso e valore e influenti gli uni sugli altri: ambiente, società ed economia. Nessuno di essi deve svilupparsi o rafforzarsi a scapito degli altri. Lo sviluppo economico, viene successivamente affermato, deve avere come scopo il miglioramento dello standard di vita e la sicurezza di un adeguato reddito base tramite il lavoro. Bisogna però anche fare attenzione a garantire sufficienti risorse naturali e a mantenere uno stabile sviluppo sociale. Detto questo la società intera dovrebbe accrescere la consapevolezza della necessità di mantenere un responsabile rapporto tra status di vita e risorse naturali, rafforzare costantemente la società e farsi partecipe di questo processo di cambiamento e di sviluppo. Praticamente tutto ciò che Campo Tures sta già facendo sarà monitorato sulla base dei sopra citati 74 indicatori e sarà sottoposto a controllo per vedere se effettivamente le misure adottate rispondono alle esigenze delle persone, dell'ambiente e dell'economia. Tutto qusto può risultare molto teorico, ma i primi passi pratici sono già stati intrapresi. Per uno sviluppo duraturo e orientato al futuro di Campo Tures sono stati quindi già elaborati importanti progetti concreti.

Progetti concreti

- Piccola distribuzione, buoni prodotti e prezzi equi: a questo ambito appartengono progetti come il Festival del Formaggio, la creazione di un sistema di distribuzione regionale per i prodotti contadini „Ahrntal Natur", lo sviluppo di una „strada del formaggio Tures-Valle Aurina", così come l'implementazione di una piattaforma commerciale "Acquistare e gustare in Valle Aurina" con particolare attenzione ai prodotti regionali e stagionali.

- Commercio e correnti d'acquisto: in tale contesto a Campo Tures è stato condotto uno studio che ha analizzato il comportamento d'acquisto delle persone. Su questa base sono state messe in pratica apposite misure per limitare la perdita della forza d'acquisto. Innovazione vuol dire assicurare del lavoro: per questo sono state aperte nuove opportunità innovative per le imprese, è stata supportata la formazione e l'aggiornamento professionale tramite il Consorzio per lo sviluppo regionale ed è stata creata e presentata la Stiftung-Vital- Aktion con "Un azienda in salute - Agenda 21 comune di Campo Tures".
 
- Turismo come locomotiva: il modello turistico deve essere concepito come ad un progetto dinamico, si deve pensare ad un pacchetto di offerte in grado di supportare la distribuzione e la vendita e si deve sviluppare un assortimento di offerte in ambito „energia-turismo" da concretizzare all'interno del comune energetico di Campo Tures.

- Mobilità locale: a tale contesto appartengono temi come l'alleggerimento del traffico tramite tunnel, l'ampliamento del sistema Citybus, l'introduzione di pullman elettrici, strade verso le scuole più sicure, la costruzione di una tratta di tram elettrificata che funga da navetta tra il paese ed il comprensorio sciistico di Monte Spicco ed infine la canditura di Campo Tures in occasione dell'azione „Alpine Pearls - dolce mobilità nelle Alpi" che potrebbe sfociare in un'apposita certificazione.

- Vitalità a livello locale: sviluppo del concetto: qui si intende sviluppare, in un'ottica di medio termine, un piano generale che includa gli elementi „vitalità", „benessere" e „salute" per i cittadini, gli abitanti della valle e gli ospiti. Questo ambito a livello internazionale viene visto come un cosiddetto „megatrend" del futuro.

- Gioventù e futuro: per la sicurezza della propria realtà locale Campo Tures ha ideato un progetto che può combattere l'eccessivo „invecchiamento" sociale. Il comune potrebbe quindi mantenersi vivo e vitale tramite borse di studio estivo e campi estivi, presso i quali i giovani di Campo Tures possano fare esperienze concrete in vari ambiti del sapere, a livello europeo, internazionale o anche locale, per poi riportare in patria le conoscenze raccolte. Questo sistema è già stato introdotto all'estero con successo ed è stato un vero e proprio „portatore di speranza" per lo scambio del sapere e come promotore di una maggiore globalizzazione.


In qualità di uno dei principali componenti del programma Agenda 21 si è velocemente sviluppata dal 2008 a Campo Tures anche l'azione "Comune Vitale Campo Tures". La "Ottawa-Charta" delle Nazioni Unite prevede, come base per un sviluppo duraturo, sano e quindi anche socialmente sostenibile, l'autodeterminazione e l'autonomia delle persone e delle collettività locali. Uno dei concetti correlati è il "salutogenese", tramite cui si cerca di raggiungere e mantenere, dal punto di vista fisiologico e psicologico, uno stile di vita controllato in ogni ambito (alimentazione, movimento, linguaggio). La "Ottawa-Charta" vede le persone come attori principali per la loro stessa salute e intende quindi offrire, tramite una guida di carattere pubblico, il cosiddetto "auto-aiuto". Nel quadro delle attività della "Stiftung-Vital" in Alto Adige devono essere sviluppate ed interscambiate esperienze con le persone del luogo. Scopo ultimo di tutto questo è far partecipi le persone della propria salute e incrementare il relativo scambio informativo di esperienze.
L'Agenda 21 del comune di Campo Tures intende gestire questo processo come comune pilota. I punti cardine sono i seguenti:
- Sviluppo di organizzazioni sociali;
- un „sano comune di Campo Tures";
- un'impresa in salute;
- scuola di portamento per tutti;
- "Healthy slow food kids" - una versione campoturesina del celebre marchio Slow Food;
- alimentazione sana, commercio equo;
- progetti attinenti per la salute;
- gioventù per il volontariato;
- Anziani e abitare con gli altri;
- Noi per noi: tutto Campo Tures lavora al progetto.

Fonte: Lücker, W.: Sanduhr- Il libro sul premio europeo di rinnovamento paesano 2008.

Video

Progetto InterReg IV: „Sviluppo di una regione modello transfrontaliera CO² neutra Valle Aurina - Oberpinzgau"

Attualità

Comune energetico 
Rivista Energia Campo Tures 

» download


Progetto Interreg „Energiesand 09" tra i migliori
» avanti

Pemio 2012: Il sindaco Innerbichler chiamato a far parte della giuria
» avanti

Apertura CASCACE - invito!
» avanti

Nuovo parcheggio presso il centro scolastico
» avanti

Il consiglio comunale si congratula con due concittadini
» avanti

Spostamento della strada per „Cantuccio" a Caminata
» avanti

Martha Frenes: cittadina più anziana di Campo Tures
» avanti

Molini di Tures è un’attrazione per giovani e meno giovani
» avanti

1° Incontro dei vincitori del premio per il rinnovo paesano
» avanti

enertour: 2° delegazione UN a Campo Tures
» avanti

Borsa del lavoro estivo 2011
» avanti

Più di 300 partecipanti al 1° forum sull´energia
a Campo Tures
» avanti

La sfida "zero emissioni"
del comune di Campo Tures » avanti Felix Finkbeiner in visita a Campo Tures per la festa in occasione del "Premio europeo per il rinnovo paesano 2010"
» avanti

Il consigliere provinciale all'economia di Salisburgo Sepp Eisl in visita a Campo Tures
» avanti

Riqualificazione dei paesi:
Laimer vicepresidente dell'Associazione europea
» avanti

Nuova rete W-Lan per un uso gratuito di internet
» avanti

Comuni di Tirolo e Naturno in visita a Campo Tures
» avanti

Medaglia al merito per Richard Ignatius Rieder
» avanti

La buona cucina 2010 a Campo TuresInformazioni e video
» avanti

Parere positivo dal Comitato tecnico
provinciale per la nuova caserma dei Vigili del Fuoco a Campo Tures
» avanti

Approvato il documento programmatico
per il periodo amministrativo 2010 - 2015
» avanti

enertour: ONU invia delegazione
a Campo Tures
» avanti

A Campo Tures il primo progetto per lo sviluppo turistico comunale
» avanti 

Professore universitario giapponese a Campo Tures
» avanti

Documentate 429 barriere architettoniche
» avanti

Primo campo da calcio in erba sintetica dell'Alto Adige a conseguire il certificato FIFA
» avanti

Progetto InterReg IV:
„Sviluppo di una regione modello transfrontaliera CO² neutra Valle Aurina - Oberpinzgau"
» avanti

enertour - Campo Tures diventa una meta fissa
» avanti

Campo Tures è nominato per il Premio ambientale EUREGIO
» avanti

Climate Star 2009 per Campo Tures
» avanti

Conferenza internazionale sulle energie ecologiche: Foto e Slides
» avanti

Il sindaco partecipa alla conferenza europea del rinnovo paesano 2009 a Bratislava
» avanti

Campo Tures vince il Klimaenery Award 2009
» avanti

Incontro con lo Zillertal
il 12 e 13 settembre 2009
» avanti

Nuovo sito internet sul progetto "CASCADE"
» avanti

85 partecipantia un congresso a Campo Tures
» avanti

CasaClima Award 2009
per l' asilo di Molini di Tures
» avanti

Campo Tures si mobilita!Campo Tures partecipa al progetto "I Comuni simobilitano"
» avanti

Visioni per il futuro di Molini:
Presentazione dei risultati della conferenza per il futuro il 19.11.08
» avanti

1° giorno dell'energia
a Campo Tures: Informazioni e foto..
.» avanti

Grande festa a
Koudum (NL)
» avanti

 
 
Comune di Campo Tures - Via del Municipio 8, I-39032 Campo Tures (BZ) - Tel. +39 0474 677555 - Email: info@sandintaufers.eu